La Società Europea di Reumatologia (EULAR) ha assegnato il premio alla carriera 2019 (Meritorious Service Award) al professore Alberto Martini, già direttore del Dipartimento di Pediatria e poi Direttore Scientifico dell’Istituto Gaslini

La Società Europea di Reumatologia (EULAR) conferisce ogni anno un premio alla carriera (Meritorious Service Award) ad un reumatologo che si sia distinto per eccezionali meriti clinici e scientifici. Quest’anno il premio verrà assegnato al professor Alberto Martini, già direttore del Dipartimento di Pediatria e poi Direttore Scientifico dell’Istituto Gaslini.


Al Gaslini la mostra itinerante di libri accessibili “Vietato non sfogliare”

Da mercoledì 5 Giugno a venerdì 14 Giugno l’Istituto Gaslini ospiterà la mostra itinerante di libri accessibili “Vietato non sfogliare”.
La mostra è a ingresso libero e sarà visitabile tutti i giorni non festivi dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 17 presso il padiglione 16, al piano terra, nell’auletta accanto all’aula magna dell’Istituto
La mostra “Vietato non sfogliare” progettata e realizzata dall’associazione Area Onlus di Torino è un percorso espositivo che si snoda fra più di 100 libri per l’infanzia.


L’Associazione Maruzza Regione Liguria Onlus mette a disposizione infermiere professionali per aiutare i genitori a gestire i propri bambini con patologie inguaribili e bisogni assistenziali complessi, regalando loro tempo di qualità e di sollievo

Genova. L’ospedale Gaslini, in occasione della Giornata nazionale del sollievo (26 maggio 2019) per la promozione delle cure palliative e della terapia del dolore presenta il progetto “Momenti di sollievo per AMaRLO” (AMaRLO: acronimo di Associazione Maruzza Regione Liguria Onlus).


Il Cantante della Solidarietà dona 15 carrozzine all’Ospedale Gaslini

Questa mattina Salvatore Ranieri, in arte il Cantante della Solidarietà, ha donato 15 carrozzine all’Istituto Giannina Gaslini di Genova, grazie ai fondi raccolti con “Ricomincio da 20” il cd/dvd uscito a marzo 2018 in occasione dei vent’anni di attività dell’artista. Il Cantante della Solidarietà è impegnato da tempo nel finanziamento di vari progetti sociali attraverso la sua musica e quest’anno ha inteso sostenere anche l’Ospedale Gaslini.


Equipe multidisciplinare del Gaslini salva un ragazzino arrivato in condizioni disperate dall’Albania, dove era ricoverato in stato vegetativo per annegamento. Oggi dopo cinque mesi di cure intensive può tornare ad avere una vita normale

Genova. L’Istituto Gaslini è stato contattato alla fine dell’anno scorso dai familiari di un ragazzo albanese di 15 anni che, in seguito ad annegamento presso il lago di Scutari in Albania, era ricoverato da agosto 2018  in un reparto di rianimazione del suo Paese, in stato di coma e in gravissime condizioni generali. I familiari hanno organizzato una raccolta fondi, tramite l’emittente “News 24 Albania”, per rendere possibile il trasferimento, e il ragazzo è arrivato all’ospedale pediatrico Gaslini a inizio dicembre.


L’Istituto Gaslini partecipa alla Festa della Bandiera di Genova

Una delle sue equipe di eccellenza è stata scelta per ricevere la bandiera storica della città e consegnarla al sindaco Marco Bucci, durante la cerimonia al centro delle iniziative organizzate per la Giornata ufficiale della Bandiera di Genova con la Croce di San Giorgio, che sarà celebrata martedì 23 aprile


Equipe dell’Ospedale Gaslini salva una bambina affetta da cardiopatia congenita e grave malformazione polmonare realizzando un autotrapianto polmonare. È il primo caso su paziente pediatrico.

I medici hanno dovuto inventare una strategia terapeutica innovativa per dare una possibilità alla bambina che, candidata a trapianto di cuore e polmone, era stata rifiutata da 6 centri trapianto nazionali ed internazionali per l’estrema gravità e fragilità delle sue condizioni. Per prima è stata recuperata la funzionalità del cuore, in seguito quella dei polmoni..


L’ospedale Gaslini apre il Centro di Alta Specialità URANO dedicato alla diagnosi e cura delle anomalie congenite del rene e del tratto urinario

L’ospedale Gaslini apre il Centro di Alta Specialità (CAS) URANO  grazie all’esperienza maturata dal gruppo multidisciplinare di urologi, nefrologi e radiologi dedicato alla diagnosi e cura delle anomalie congenite del rene e del tratto urinario,  per offrire al paziente pediatrico un approccio sempre più personalizzato e all’avanguardia.