Biobanca Integrata Tessuto-genomica – BIT

Responsabile BIT Settore Tessuto
Dott.ssa Angela Rita Sementa
Direttore U.O.C. Anatomia Patologica

Responsabile BIT Settore Genomica
Dott.ssa Alessandra Eva
Direttore f.f. U.O.C. Laboratorio di Biologia Molecolare

CONTATTI
U.O.C. Anatomia Patologica tel. 010 56362210
U.O.C. Laboratorio di Biologia Molecolare tel. 010 56362633

Padiglione 2

bit-gaslinibiobank@gaslini.org

 

APPLICAZIONI

La Biobanca Integrata Tessuto-genomica (BIT-Gaslini) rappresenta una nuova tipologia di biobanca sviluppata all'Istituto Gaslini preposta non solo a raccogliere, conservare e distribuire i tessuti ed i loro derivati genomici, ma anche a caratterizzare la struttura molecolare di questo materiale e ad integrare l'insieme di tutti i dati in un profilo clinico, diagnostico e prognostico del paziente. La BIT genera infatti un database in cui sono raccolti i dati clinici, anatomo-patologici e molecolari dei campioni. Questo nuovo tipo di biobanca ha un importante valore aggiunto per il paziente che è beneficiato da un continuo aggiornamento dello stato di salute, perchè la BIT permette un rapido scambio di informazioni utili per scopi sia diagnostici che prognostici e di ricerca, contribuendo a una maggiore comprensione delle alterazioni molecolari alla base delle malattie, della risposta individuale al trattamento, delle migliori strategie terapeutiche e all'individuazione di nuovi bersagli terapeutici.

Il materiale disponibile e i dati generati ed associati ad esso vengono conservati a norma di legge e distribuiti per scopi di ricerca a chi ne faccia richiesta, secondo procedure ben definite dal Regolamento e garantendo adeguati standard di qualità e il rispetto della privacy e dei diritti dei pazienti che conferiscono i campioni.

 

Struttura, finalità, tipologie di materiali conservati e modalità di accesso ai campioni

La Biobanca Integrata Tessuto-genomica (BIT_Gaslini) è articolata in due settori: la BIT Settore Tessuto e la BIT Settore Genomica. Ogni Responsabile gestisce il personale del proprio settore e ne coordina le attività secondo procedure stabilite. I due settori si integrano ed il campione biologico che viene depositato in biobanca segue un percorso ben definito e viene processato passando dalla BIT Tessuto alla BIT Genomica. Le informazioni derivanti dalle analisi istomorfologiche e genomiche svolte vengono integrate e conservate nel database della BIT, in un’apposita piattaforma informatica gestita dalla BIT Genomica. I campioni sono conservati in appositi congelatori in locali dedicati del Padiglione 2.

Lo scopo della BIT Gaslini è di supportare la ricerca medico-scientifica fornendo ai ricercatori che ne facciano richiesta campioni biologici e/o dati associati di elevata qualità.

La BIT-Gaslini conserva diversi tipi di campioni delle patologie pediatriche trattate all’Istituto Giannina Gaslini (tessuto congelato, tessuto in paraffina, sangue intero, cellule del sangue, siero, plasma, DNA, RNA, cDNA, mRNA, microRNA).

I campioni possono essere forniti ai ricercatori solo nell’ambito di Progetti di Ricerca autorizzati da un Comitato Etico e approvati dal Comitato Scientifico della BIT e da revisori esterni, come da Regolamento della Biobanca.

 DOCUMENTI

- Equipe
- Codice Etico
- Regolamento
- Percorso del campione
- Attivazione Servizio