centro accoglienza bambino e famiglia (CABEF)

Sin dalla fondazione, l’Istituto Gaslini ha creduto nei valori dell’accoglienza e dell’umanizzazione come presupposto per offrire la migliore assistenza ai propri pazienti. “Accogliere” prima di “curare”, quindi, è stata la filosofia che ha ispirato sempre tutti i professionisti e i dipendenti dell’Istituto.

Per aiutare le famiglie, i pazienti e i fruitori a orientarsi all’interno dell’Ospedale e a usufruire di servizi e cure è stato dunque progettato un nuovo sistema di accoglienza multidimensionale denominato CABEF, Centro Accoglienza Bambini e Famiglie, pensato per le diverse tipologie di utenza e degli specifici bisogni. 

 

Il centro, ubicato al piano terra del Padiglione n. 8, offre i seguenti servizi:

Sportello Ospitalità
Segretariato Sociale

Altre attività del CABEF (non ubicate presso il padiglione n. 8):

Supporto Spirituale
Servizio Sociale Professionale (Presso Pad. 10 – Direzione Sanitaria)
Educatori del Progetto Sostegno e Tutela del Bambino
Mediatori culturali, altri Operatori e Volontari del Progetto Sostegno ai pazienti stranieri

Attraverso il CABEF, ogni persona potrà usufruire nell’ambito del percorso di “presa in carico” di:

Segretariato Sociale
Un percorso di sostegno e accompagnamento specifico per ciascuna famiglia tramite l’attività coordinata di assistenti sociali, mediatori culturali, educatori e psicologi non clinici attraverso uno sportello di front-office, per la prima accoglienza e valutazione dei bisogni socio-sanitari delle famiglie, sia in back-office per la vera e propria presa in carico. Per informazioni:

Sportello Ospitalità
Offre, in front-office, informazioni di base agli utenti, operatori, professionisti, studenti e tirocinanti, per quanto riguarda l’alloggio, il trasporto e tutti gli altri servizi utili alle persone e alle famiglie provenienti da fuori Genova. In back-office, riceve e coordina tutte le richieste di ospitalità, e le indirizza presso i Centri di Ospitalità convenzionati con l’Istituto. Lo Sportello coordina inoltre le attività di educazione e animazione delle associazioni di volontariato e delle scuole che prestano la loro attività all’interno dell’Istituto. Per informazioni:

Supporto Spirituale
A disposizione delle persone e delle famiglie attraverso il servizio della carità dei Frati Cappuccini e dei Volontari del servizio di animazione. Per le famiglie di religioni non cattoliche, si attiveranno gli opportuni contatti con i rappresentanti delle religione di appartenenza per uno specifico sostegno confessionale. Per informazioni:

  • Chiesa: 010 5636.2438
  • Abitazione Cappellani 010 5636.2247-2249

Sin dalla fondazione, l’Istituto Gaslini ha creduto nei valori dell’accoglienza e dell’umanizzazione come presupposto per offrire la migliore assistenza ai propri pazienti. “Accogliere” prima di “curare”, quindi, è stata la filosofia che ha ispirato sempre tutti i professionisti e i dipendenti dell’Istituto. Per aiutare le famiglie, i pazienti e i fruitori a orientarsi all’interno dell’Ospedale e a usufruire di servizi e cure, è stato progettato un nuovo “Sistema di Accoglienza”, multidimensionale, denominato “CABEF” (Centro Accoglienza Bambino e Famiglia), pensato per le diverse tipologie di utenza e degli specifici bisogni.

Il Sistema di Accoglienza CABEF prevede l’impiego di operatori dai profili diversi, ciascuno con compiti specifici: gli operatori per accogliere e fornire informazioni; i mediatori culturali e i volontari, opportunamente formati, per sostenere l’utente, anche straniero; gli assistenti sociali per assicurare la presa in carico complessiva dei bisogni della famiglia (alloggio, sostegno economico, supporto relazionale, ecc); gli assistenti religiosi per offrire supporto spirituale.

In una versione meglio articolata delle diverse funzioni e dell’utilizzo delle diverse figure professionali non sanitarie, la riorganizzazione e riunificazione delle funzioni di sostegno e supporto individualizzato, dei servizi di sportello e delle attività di animazione alle famiglie ed ai piccoli pazienti - nell'ambito del CABEF - determinerà un miglioramento ed una  razionalizzazione che renderà più efficaci ed efficienti i percorsi e i processi di aiuto, accompagnerà e completarà i percorsi di diagnosi e cura, favorendo un prendersi cura “globale” della persona e del nucleo familiare.

Per quanto riguarda le strutture, il Sistema prevede a regime quattro Punti di Accoglienza o “info-point”, localizzati presso: l’ngresso dell’Istituto lato mare (Pad. 13), l’ Atrio “Ospedale dei Ricoveri” (Pad. 16), l’ Atrio “Ospedale di giorno” (Pad. 20),  l’Atrio “Ospedale  mamma-bambino” (Pad. 12), tutti dotati di specifiche e idonee attrezzature e materiale informativo (brochure, mappe dell’Istituto, documenti video, ecc), predisposto per comunicare agli utenti l’esistenza di questo servizio e per facilitare l’orientamento all’interno dell’Istituto e l’accesso alle cure.