Pronto Soccorso e OBI

CONTATTI

Tipologia: Unità Operativa Semplice Dipartimentale

Localizzazione: Padiglione DEA – piano terra

Responsabile: Dott.sa Emanuela Piccotti
e-mail: emanuelapiccotti@gaslini.org

Pronto Soccorso
Tel. 0105636 2662
Fax 010382466

 

 

ATTIVITA’

Il PS dell’Istituto garantisce l’assistenza a tutti i pazienti che accedono al servizio in condizioni di emergenza urgenza. Di norma l’accesso è riservato ai pazienti entro i 14 anni di età ed ai pazienti ultraquattordicenni già in follow-up presso l’Istituto.
Numero accessi circa 40.000 anno.
Ciascun paziente viene preso in carico attraverso:

  • accoglienza e triage infermieristico
  • valutazione medica / chirurgica secondo competenza
  • case management con predisposizione del  piano diagnostico- terapeutico  personalizzato
  • referto clinico  con esito delle prestazioni effettuate

Viene svolta attività di monitoraggio sull’appropriatezza delle prestazione, inoltre sviluppo coordinamento ed aggiornamento di linee guida e percorsi clinici in emergenza-urgenza.

Sono attive:

Collaborazioni con i maggiori Centri Pediatrici Nazionali per la formulazione e l’aggiornamento di percorsi diagnostico-terapeutici  e protocolli condivisi per il paziente in emergenza-urgenza .
Collaborazione con i PS , le pediatrie degli ospedali provinciali, il servizio 118  per protocolli condivisi sul paziente in emergenza-urgenza, gestione di trasferimento e trasporto.
Tutoraggio permanente per la formazione “ on the job” dei medici  delle Scuole di Specializzazione in Pediatria e Neuropsichiatria Infantile ; svolgimento di lezioni teoriche e addestramento teorico-pratico in tema di urgenza e rianimazione cardiopolmonare pediatrica
Tutoraggio periodico per la formazione in stage di medici di medicina generale, medici del 118 territoriale, medici e infermieri provenienti da altri ospedali nazionali
Strettamente correlata alI’attività di PS è l’Osservazione Breve Intensiva (OBI). In campo pediatrico l’OBI  è stata sperimentata all’inizio degli anni novanta. Successivamente si è sviluppata con il diffondersi dell’attività di Pronto Soccorso Pediatrico (PSP), sia nei DEA ed Ospedali Pediatrici che nelle Pediatrie Generali, con la  disponibilità di posti letto dedicati.
Nel contempo essa si è trasformata, da strumento di valutazione della necessità di ricovero ospedaliero, in casi dubbi, a specifica metodologia di gestione di pazienti con patologia acuta di media gravità rapidamente reversibile.

Essa presenta numerosi vantaggi in quanto:

  • L’osservazione riduce il numero dei ricoveri, in particolare di quelli inappropriati, ed evita anche dimissioni improprie dal PS;
  • la breve permanenza in ospedale, attraverso un rapido percorso diagnostico-terapeutico,allevia i disagi per il bambino e la sua famiglia e contribuisce a ridurre i costi dell’assistenza;
  • migliora la qualità delle cure, che sono basate su criteri e linee guida codificati;
  • garantisce la continuità assistenziale

A ciascun paziente viene garantito:

  • case management con predisposizione del piano diagnostico-terapeutico  personalizzato
  • almeno 2 visite mediche registrate in cartella
  • previsione di almeno 4 valutazioni infermieristiche o, secondo monitoraggio previsto, annotate in cartella
  • relazione clinica con esito delle prestazioni

 

Progetti in corso di svolgimento

  • Valutazione gestione del dolore in PS in collaborazione con il Gruppo Ospedale Senza Dolore dell’Istituto.
  • Protezione infanzia attraverso la collaborazione con il Gruppo di Lavoro Multidisciplinare su Maltrattamento ed Abuso

 



DOCUMENTI CORRELATI


STAFF

Piccotti Emanuela