Studio europeo PanCareFollowUp, anche il Gaslini partecipa.



Il Gaslini partecipa allo studio europeo PanCareFollowUp per migliorare ulteriormente i nostri servizi dedicati ai “guariti” da tumore pediatrico.

E’ noto che, se trattati con i moderni protocolli terapeutici, più dell’80% dei bambini e adolescenti che oggi si ammalano di tumore diventerà un “lungo-sopravvivente” da tumore (vivo e senza segni di malattia dopo più di 5 anni dalla diagnosi).  Oggi in Europa ci sono quasi 400.000 lungo-sopravviventi; in Italia circa 45.000 e di questi oltre 3000 sono seguiti al Gaslini.

Peraltro, la “guarigione” dal tumore può avere un costo in termini di possibili effetti collaterali legati ai trattamenti che sono stati necessari per sconfiggere la malattia.  Questi effetti chiamati tardivi possono influire sulla salute in genere e sulla qualità di vita dei lungo-sopravviventi.  Per questo motivo è necessario garantire a questa popolazione un follow-up più accurato rispetto a quello normalmente previsto per i loro pari per sesso ed età nella popolazione generale.

In questo contesto, già da tempo il Gaslini ha aperto un ambulatorio dedicato a queste persone.  L’ambulatorio si chiama DOPO, acronimo per indicare le attività che in esso offriamo: Diagnosi, Osservazione, Prevenzione dopo terapia Oncologica.  Con esso, in collaborazione con gli oncologi che hanno inizialmente preso in carico e curato il paziente, offriamo un team multidisciplinare che possa garantire un adeguato programma di screening per possibilmente prevenire o comunque diagnosticare in uno stadio precoce possibili effetti a distanza legati ai trattamenti ricevuti.

Con il progetto PanCareFollowUp, finanziato dalla Commissione Europea, vogliamo sviluppare ulteriormente il modello per garantire un follow-up ottimale ai nostri guariti da tumore pediatrico.  Con PanCareFollowUp svilupperemo delle raccomandazioni per il follow-up condivise internazionalmente.  Per ogni organo od apparato potenzialmente a rischio di sviluppare effetti tardivi (ad es. cuore, rene, tiroide, ecc.) definiremo: i) quali ex pazienti sono potenzialmente a rischio e per i quali è quindi raccomandato un programma di follow-up e screening; ii) quale è l’esame di screening raccomandato; iii) con che frequenza questo esame dovrebbe essere effettuato; iv) che fare se qualche esame non risultasse nella norma.

Il programma di screening sarà quindi personalizzato per ogni “lungo-sopravvivente” in base alla sua storia di malattia, alle terapie ricevute e alla sua storia famigliare.  Il tutto viene riassunto e documentato nel Passaporto del lungo-sopravvivente che rilasciamo ad ogni soggetto seguito presso l’ambulatorio DOPO.

L’ambulatorio DOPO è situato al secondo paino del Padiglione 20 del Gaslini, ed è aperto 5 giorni alla settimana.  Il Dr. Riccardo Haupt è il coordinatore scientifico dell’ambulatorio e del progetto, la Dr.ssa Monica Muraca è la coordinatrice clinica, coadiuvata dalla Dr.ssa Bruna Cammarata e dalla infermiera professionale Marina Benvenuto.

 

APPROFONDIMENTI:

https://pancarefollowup.eu/team/igg/

facebook: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=871596803681911&id=319669575541306