Sindrome di Sotos: modello in vitro per individuare terapie geniche innovative



Il dottor Domenico Coviello, direttore del Laboratorio di Genetica Umana, ha avviato una ricerca sulla sindrome di Sotos, una rara malattia genetica.

 

Cos’è?

La sindrome di Sotos (SoS) è stata descritta per la prima volta nel 1964 da Juan Sotos. È una malattia genetica rara la cui prevalenza è stimata in 1:14.000 nati vivi. Le caratteristiche cardinali della patologia sono la crescita accelerata degli arti e del capo, l’aspetto caratteristico del viso, l’età ossea avanzata e il ritardo dello sviluppo intellettivo. La diagnosi si basa sui segni clinici e può essere confermata dall’analisi del DNA.

Le cause

La SoS è una condizione genetica autosomica dominante, causata in circa il 90% dei casi da una mutazione nel gene NSD1 o da una delezione nella regione del cromosoma 5 che include il gene NSD1.

I sintomi

Crescita accelerata degli arti (inclusi mani e piedi grandi) e del capo, aspetto triangolare del viso con macrocefalia, mascella prominente e un’attaccatura alta dei capelli, età ossea avanzata e il ritardo dello sviluppo intellettivo di variabile entità.

La terapia

Non esiste ancora una cura specifica per la sindrome di Sotos, ma principalmente ci sono trattamenti rivolti a risolvere o attenuare determinati sintomi presenti in ogni individuo.

Ricerca 

Il dottor Domenico Coviello, direttore del Laboratorio di Genetica Umana, ha svolto una ricerca che si propone di ampliare la conoscenza sulle varianti del gene NSD1, in rapporto alla sintomatologia clinica, e  valutare l’espressione del gene NSD1 e dei geni correlati per chiarire i meccanismi molecolari della malattia.

Considerando che il gene NSD1 mutato determina una carenza della sua proteina (aploinsufficienza di NSD1), l’obiettivo terapeutico consiste nell’individuazione di piccoli RNA in grado di ristabilire un normale livello di espressione del gene NSD1, costituendo una terapia innovativa basata su “small activating RNAs (saRNAs)” che possano essere utilizzati come farmaco.